News

//Scott si prende una preziosa Top 10 nel venerdì di Silverstone. Giornata difficile per Petrux
Octo British Grand Prix - Silverstone Circuit - Free Practices

Scott si prende una preziosa Top 10 nel venerdì di Silverstone. Giornata difficile per Petrux

Octo Pramac Racing torna a Silverstone, in quello che può essere considerato un secondo Gran Premio di casa. Nel venerdì dell’Octo British Grand Prix Scott Redding chiude in Top 10 con un buon feeling mentre Danilo Petrucci non riesce ad essere incisivo nella seconda parte del circuito.

Per Scott è il vero “Home GP” e dopo aver entusiasmato ieri i fan inglesi con un outfit in pieno stile Union Jack, trova un buon feeling fin dalle FP1, chiuse al nono posto. Nel pomeriggio, malgrado la temperatura molto più alta, il pilota inglese continua a girare con costanza e nel time attack conquista una decima posizione che potrebbe essere decisiva per la qualificazione diretta alla Q2 in caso di pioggia domani.

Per Petrux qualche problema in più nelle prove libere. Nelle time attack delle Fp1 è costretto a fermarsi per un piccolo problema tecnico mentre nelle Fp2, malgrado la velocità più alta della giornata (328 km/h), nella seconda parte del circuito non trova il feeling per poter stare nella Top 10.

Visit Gallery

 16th – Danilo Petrucci – 2’02.250

“Non è stata una giornata molto positiva. Il tempo su questo circuito dipende molto dalle traiettorie e se devo essere sincero non c’è molto da cambiare sul set up. Siamo comunque fiduciosi, abbiamo delle idee e siamo allineati con le altre Ducati. Cercheremo di risolvere i nostri problemi anche se soffriamo comunque più degli altri a causa delle buche. Il flag to flag? Secondo me questa procedura offre maggiore sicurezza”.

10th – Scott Redding – 2’01.933

“Sono contento per questo venerdì.  Stamattina forse ho fatto un po’ di fatica con l’elettronica ma probabilmente ho usato la mappa sbagliata. Non ero comunque preoccupato anche se ho avuto qualche problema con l’anteriore. Abbiamo provato a cambiare la gomma davanti e continueremo a fare esperimenti domani. Sono fiducioso anche perché nel time attack ho commesso un piccolo errore”.

.

2017-08-25T18:07:03+02:0025 Ago 2017|News|