News

//#CatalanGP FP. Pecco inizia bene e chiude in Top 5. Jack va fortissimo nelle FP2 anche senza provare il time attack.
Gran Premi Monster Energy de Catalunya - Free Practices

#CatalanGP FP. Pecco inizia bene e chiude in Top 5. Jack va fortissimo nelle FP2 anche senza provare il time attack.

I numeri della FP2 del Gran Premi Monster Energy de Catalunya sono davvero sorprendenti con i primi 5 piloti in soli 3 decimi di secondo ed i primi 19 in un secondo. Francesco Bagnaia è protagonista di un grande time attack e si piazza quinto nel primo giorno di prove libere. Jack Miller inizia alla grande ma le gomme usate nelle FP2 non gli consentono di entrare in Top 10.

FP1 (Practice condition: Dry. Air 23°. Ground 24°)

P6 Jack Miller (1’41.049, +0.357 from P1)
Jack inizia bene a Barcellona. Il pilota australiano gira in modo convincente e chiude la prima sessione con le gomme usate a 3 decimi da Marc Marquez, tra i pochi ad aver usato la gomma soft.

P15 Francesco Bagnaia (1’41.530, +0.317 from Top 10, +0.838 from P1)
Pecco lavora sul set up senza cercare il giro veloce. Il pilota italiano conclude 19 giri con un tempo molto vicino alla Top 10.

FP2 (Practice condition: Dry. Air 26°. Ground 42°)

P5 Francesco Bagnaia (1’40.471, +0.392 from P1)

Pecco riesce a trovare un grande time attack nella seconda parte della sessione dopo aver incontrato qualche difficoltà nei primi giri.

P16 Jack Miller (1’40.948, +0.221 from Top 10, +0.869 from P1)

Il tempo finale di Jack non è indicativo. Miller entra in pista con le soft e fa registrare subito il miglior tempo. Nell’ultima run usa le stesse gomme che non gli consentono di essere incisivo e chiude 16° davanti a Marc Marquez.

Visit Gallery

P5 – Pecco Bagnaia

“Sono soddisfatto per il tempo finale ma nella prima parte delle FP2 il feeling non era quello giusto. Poi abbiamo messo le soft sia all’anteriore che al posteriore e la moto è tornata ad essere molto performante. Domani lavoreremo anche per capire come sfruttare meglio le gomme”.

P16 – Jack Miller

“In generale una giornata positiva. Il feeling con la moto è molto buono anche se nella seconda parte delle FP2 le gomme soft usate non mi hanno permesso di spingere. Abbiamo comunque raccolto dati importanti in vista delle gara. C’è comunque grande fiducia per le qualifiche di domani”.

2019-06-14T17:22:49+02:0014 Giu 2019|News|0 Comments